Ci sono persone che sentono così forte il bisogno di apparire, di ostentare ciò che non sono o che non hanno, che finiscono per perdersi. Quando ci si lascia sedurre dalle tentazioni dell'ego e della vanità, si parte per un viaggio di sola andata. Sono tanti coloro che vivono di inganni, di grandi e piccole menzogne che fanno perdere il senso della realtà. Con il passare del tempo sarà sempre più difficile essere se stessi.
E così tutta una serie di illusioni, di specchietti per le allodole, viene postata sui social network, sperando di "far colpo", di brillare. Si finge un coraggio che non si possiede, una felicità che non si prova, una forza che non si ha. La competizione per voler sembrare il migliore tiene intrappolati e nessuno si rende conto che sono in realtà già tutti sconfitti.
Si pubblicano foto su foto, manipolate, ritoccate, ci si vuole mostrare perfetti, si cerca approvazione. La corsa ai like cambia e stravolge i connotati. I profili sono così perfetti, le persone così felici, le foto così belle, il cibo così gustoso, i selfie così riusciti, le feste più chic, gli amici più sorridenti, le famiglie tutte così pulite, i posti di lavoro così potenti.
Romanzi meravigliosi di viaggi, di ricordi, i vestiti più costosi: la miglior vita possibile!
Infine tutto questo diventa una sorta di dipendenza e si tende ad esagerare sempre di più.
È triste prendere atto che attualmente il livello di felicità, di realizzazione e di successo di una persona dipendano dal numero di cuori e like sul suo profilo. E non dimentichiamo che spesso arrivano da perfetti sconosciuti che probabilmente non incontreremo mai! 
È triste prendere atto che questi comportamenti, oltre ad illudere tanti, creino disagi e frustrazioni in tanti altri. Questa falsa prosperità che spesso si vede nella vita degli altri, si cerca di materializzarla anche nella propria senza riuscirci. 
Ma la vita non è perfezione, non può esserlo e questo dovrebbero saperlo tutti. 
I social portano alla luce un'invidia tra le persone Spaventosa. Tutti quelli con la finta bella vita, si stupiscono di quanto sia diffusa eppure loro stessi con il loro atteggiamento ne provocano la diffusione. È quello che desiderano: essere invidiati.
Ma se si sente il bisogno di cambiare quello che si è, di nascondere le proprie verità per adattarle al mondo, non si sta scegliendo una strada più facile verso la felicità. Non è così che si diventa migliori, felici, accettati ed amati. Quando si cerca di sembrare grandi su qualcosa con non si è costruito, la caduta è certa e la piccolezza un giorno verrà a galla. È l'anima che dovrebbe essere grande e felice e non quella foto ritoccata sui social network.
Solo la verità dovrebbe essere mostrata, anche se non vi nobilita, anche se non vi rende immensi e non vi mette su un palcoscenico. Anche se non vi porta gli applausi.
Solo l'anima può essere nobile, grande, pulita, serena. La nostra vera immagine è l'unica cosa che dovremmo mostrare.

(Anonimo)